1 ottobre 2007.

T-Max
Col T-Max me ne fotterei, della fila.
Col T-Max ti taglierei la strada, sfigato con la Punto.
Col T-Max sarei sempre avanti, davanti a tutti.
Col T-Max mi sentiresti arrivare, e, fidati, ti scanseresti.
Col T-Max potrei guardarti male, sotto al casco momo.
Col T-Max guiderei con una mano, sdraiato, coi i piedi mezzi fuori. E invidieresti le mie Pirelli.
Col T-Max sarei un vincente, in strada come nella vita.
Col T-Max non avrei mai bisogno di coprirmi, sarebbe sempre estate.
Col T-Max ce l’avrei sempre duro, represse modaiole con la Smart.
Col T-Max parlerei col mio socio al cell, organizzerei le feste. Quelle fighe, a cui tu non verresti.
Col T-Max sarei più bello.
Col T-Max non sarei mai in pericolo. Sarei io, il pericolo.
Col T-Max queste luci al rosse e blu sarebbero solo l’effetto di una striscia con gli amici.
Col T-Max questi uomini con le giubbe rosse li avrei già sorpassati, col dito medio alzato.
E questo cemento sulla mia faccia sarebbe un comodo sedile imbottito.

[Aggiunta, 02/10/2007]: è partito il Meme!! grazie a Giovanni. A questo punto chiedo anch’io ai miei amici del Crazy Network di continuare il giro, aggiungendo i vostri “potrei, sarei…”, così, giusto per divertirci un po’. Coraggio quindi a: Alex, Daniele, Davide, Who, Elisa, Federica, Flavia, Laura, Marilena, Roberta

Ah, una precisazione: da Yamaha non prendo una lira. Sì, lo so, sono un co*****e.

[tags]meme, t-max, yamaha, viral, ironia, sarcasmo, costume, società, tamarri[/tags]