28 gennaio 2007. Tag:

Claudio Vaccaro blog, web 2.0, social media, comunicazione web, marketing, fotografia E' il bello di internet, d'altronde. Mettere in piazza i beneamati 'zzi vostri. Se non vi piace cliccate X e uscite, oppure cambiate indirizzo. Io non è che smaniassi di avere un blog personale, per la verità, ormai ce l'hanno tutti. Pure la casalinga di Asti specializzata nella cucina del tartufo ce l'ha. Però grazie al Signore del Bene WordPress, posso finalmente dare un ordine a certi flash che un creativo esibizionista come me non può non esternare, farmi bello per i vari progetti e progettini con cui mi illudo di diventare ricco, mostrare fotografie che come me non le scatta nessuno e archiviare cose varie che mi va di tener da parte. E' un blog più strumentale che altro, non voglio mica scalare le classifiche dei blogger nazionali. E quindi eccomi qua, anch'io schiavo dell'aggiornamento e del posting. Se siete amici miei o se semplicemente avete voglia di di farvi i fatti miei, buona lettura.
Nota per i meno scafati: le "Categorie" nella barra qui a destra non sono là per bellezza. Se ci cliccate sopra ci trovate le cosucce che faccio e scrivo divise appunto per categorie.
Voi leggetele, io vado a mangiarmi un filetto con riduzione di aceto balsamico, intanto.