21 maggio 2008. Tag:

social media clyde swissmiss

Rimbalzo dal blog di Flavia e sentitomi tirato in causa quale “lavoratore nel settore della fuffa“, rispondo alla provocazione: SI, lavoriamo per la fuffa del mondo, ma in un mondo dove la fuffa è sostanza c’è fuffa migliore e fuffa peggiore. E a volte ti può piacere creare fuffa buona. L’importante è non perdere ironia e lucidità nel giudizio e ricordarsi che l’amatriciana, la pelle nuda e i pensieri senza scopo sono le cose che contano.

Immagine di SwissMiss