8 novembre 2009. Tag:

Lightness

Mi sono reso conto di come nella vita e nel marketing sia molto forte la spinta a “sommare“: aggiungo una funzionalità in più al servizio, mi compro un’altra macchina, faccio più comunicazione, mi iscrivo a un altro corso, ci metto più grafica, apro un nuovo blog, compro più keywords.

Spesso è la strada più facile, perché ad aggiungere ci vuol poco. A volte è utile e necessaria, soprattutto nella fase analitica in cui si cerca di capire come funzionano le cose, esplorando tutte le possibilità. Altre volte ancora è una strada obbligata, presi da impegni importanti a cui vuoi dedicare la massima attenzione.
Ma è anche quella che complica dannatamente la vita, consuma energia, è meno efficace e spesso taglia le gambe alla creatività pura, concentrati come siamo a gestire la sommatoria di tag che abbiamo in testa. Soprattutto, fa perdere per strada cose importanti che finisci col trascurare.

Mi sono reso conto che è arrivato il momento di “sottrarre“: semplificare anziché complicare, alleggerire anziché appesantire, selzionare anziché aggiungere. L’analisi deve lasciar posto alla sintesi: l’obiettivo, nella vita come nel marketing, dovrebbe essere fare MEGLIO, non di più. E tornare a divertirsi come quando non sapevi cos’era, un obiettivo.

Alleggeriamo, quindi. Io ho cominciato con questo blog: notate qualche differenza? 😀

ps: ok, ora basta cazzeggiare e iniziamo a lavorare